Skip to content

Teatro Savoia

La storia del teatro inizia alla fine del Settecento, da quel momento in poi vennero costruiti edifici in muratura e in legno che poi vennero distrutti per incendi o per insufficiente manutenzione. Negli anni venti del Novecento fu realizzato un nuovo e definitivo teatro, chiamato “Teatro Sociale”. L’interno fu decorato con affreschi dell’artista locale Arnaldo De Lisio, vetrate di Giovanni Vincenzo e opere in ferro battuto di Giuseppe Tucci. L’inaugurazione avvenne nel 1926 con la rappresentazione della Tosca di Giacomo Puccini. In onore dei Re d’Italia il nome del teatro cambiò in quello attuale, Teatro Savoia. Nel 1993 la Provincia di Campobasso acquisisce il teatro e inizia un progetto di riqualificazione. La struttura esterna ha linee semplici e regolari e gli elementi decorativi in ferro battuto mostrano motivi floreali in elegante stile liberty.

 

La visita guidata prevede un’immersione nella storia e nelle bellezze custodite all’interno del Teatro Savoia. Partendo dall’elegante ingresso dove si possono ammirare gli affreschi di Arnaldo De Lisio che rappresentano Campobasso e altre località del Molise. Seduti sulle poltrone della platea si può ammirare l’affresco denominato “Trionfo dei Sanniti” e le balaustre decorate con stucchi dorati e putti. È anche possibile visitare il backstage, salendo al piano di fondo e scendendo sul palco per osservare il meccanismo che lo muove. Scopri i luoghi di Campobasso dove ci sono opere di artisti locali.

 

 

 

 

Visita il Teatro Savoia con il tour virtuale a 360° (tap/click su i ritratti_i ritratti dell’artista_de lisio_teatro savoia) link al sito: http://www.invisibilevisibile.it/web/website.html

 

 

 

 

 



CroatianEnglishItalian