Skip to content

Piazza San Leonardo

La chiesa si trova nel cuore della parte medievale della città. Situato nella zona bassa della collina rocciosa su cui si sviluppa il centro storico di Campobasso, l’edificio religioso è adiacente a quello che era l’ingresso principale, l’omonima Porta San Leonardo, oggi non più esistente, del primo insediamento di Campobasso. Costruita nel XIV secolo, la facciata della chiesa presenta elementi romanici (monofora, rosone, agnello crocifero, ecc.) e un portale a sesto acuto, già caratteristico dello stile architettonico successivo, quello gotico. Sulla facciata c’è un toro, simbolo del re Bove, leggendaria figura locale legata alla costruzione di diverse chiese in stile romanico nel Molise. Dal 1400 e per secoli divenne la chiesa principale del paese di Campobasso. Con il terremoto del 1456 ci fu il crollo del campanile, poi mai più ricostruito. Il suo interno è a navata unica. La chiesa ha una doppia scalinata, ricostruita nel 1900. La chiesa si affaccia sulla piazza principale del centro medievale, arricchendo un contesto architettonico già suggestivo. Nel 1587 la piazza fu il luogo della pace tra Crociati e Trinitari, le principali congregazioni della città in lotta da anni per problemi economici. I Crociati erano infatti legati alle tradizionali attività agricole mentre i Trinitari si erano aperti a nuovi sistemi economici. Più a lungo la città rimase divisa, si verificarono fatti anche cruenti e furono vietati i matrimoni tra le due parti ma con l’arrivo di Fra Girolamo da Sorbo avvenne il processo di pace e i colori rosso e blu dei patti furono indissolubilmente legati.

 

 

Piazza San Leonardo è certamente un punto focale della storia di Campobasso. L’antica chiesa medievale si trova ad uno degli ingressi dell’antico borgo fortificato. La chiesa è un bellissimo esempio di architettura romanico-gotica.

 

 

 

 



CroatianEnglishItalian